Courmayeur, Carabinieri effettuano un maxi sequestro di cocaina

Arrestato un imprenditore residente nel Milanese che trasportava 5,5 chili di droga

 

 

AOSTA. Maxi sequestro di cocaina poco dopo la mezzanotte tra ieri ed oggi a Courmayeur. In manette per traffico internazionale di stupefacenti un imprenditore residente a Pieve Emanuele, nel Milanese, Saverio Valente di 43 anni, tradito dal nervosismo.

L'uomo, senza precedenti di polizia, proveniva dal Traforo del Monte Bianco ed è stato notato dai carabinieri transitare a bordo di una vettura con targa francese con uno strano atteggiamento. Seguito e fermato, si è mostrato sempre più nervoso e preoccupato. Il motivo del suo atteggiamento è stato chiarito quando, insieme alle unità cinofile, i militari hanno perquisito il mezzo. Nonostante il profumo utilizzato dall'uomo forse proprio per sviare l'olfatto dei cani, sotto il sedile del passeggero è stato scoperto un vano che conteneva dieci panetti di droga, tutta cocaina pura, per un totale di 5,5 chili. Ingente il valore del carico: sul mercato avrebbe fruttato anche 1 milione di Euro.

Valente, originario di Mileto (VV) è stato portato nella casa circondariale di Brissogne a disposizione del pm Longarini. I suoi cellulari ed il navigatore sono stati sequestrati per altri accertamenti che saranno estesi anche l'automobile utilizzata dal 43enne, di proprietà di un italiano residente oltralpe.

Vista la quantità di droga, i militari escludono che fosse destinata al mercato valdostano.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it