.

'ndrangheta, gli ex presidenti Testolin e Viérin sono indagati

La Dda valuta il concorso esterno in associazione mafiosa. Coinvolto anche l'ex consigliere regionale Bianchi 

 

Renzo Testolin e Laurent Viérin

AOSTA. Renzo Testolin, 52 anni, e Laurent Viérin, 45, sono indagati per concorso esterno in associazione mafiosa. La Dda di Torino, dopo aver ricevuto gli atti della sentenza Geenna del Tribunale di Aosta, ha proceduto con l'iscrizione nel registro degli indagati dei nomi dei due ex presidenti della Regione autonoma Valle d'Aosta.

Luca BianchiLo stesso è avvenuto per l'ex consigliere regionale Luca Bianchi, 53 anni (foto a fianco).

I nomi dei due politici dell'Union Valdôtaine e dell'esponente dell'Uvp si vanno ad aggiungere a quelli di altri esponenti illustri della politica regionale e comunale indagati o condannati (in primo grado) nell'ambito delle due recentissime inchieste della Direzione distrettuale antimafia torinese sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in Valle d'Aosta e sul voto di scambio politico-mafioso che, secondo gli inquirenti, ha condizionato le elezioni regionali 2018 e quelle comunali del 2015.

Viérin e Bianchi si erano dimessi dodici mesi fa insieme all'allora presidente della Regione Antonio Fosson dopo le notizie sull'inchiesta Egomnia sul voto di scambio e non si sono ricandidati alle elezioni di quest'anno.

Testolin, diventato presidente dopo il passo indietro di Fosson, è attualmente consigliere regionale.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it