Finge la clonazione della targa per non pagare le multe: denunciato

 

Il 58enne smascherato dai carabinieri di Breuil Cervinia

 

AOSTA. Per evitare di pagare una serie di contravvenzioni elevate a Torino dal 2011 aveva finto di aver subito la clonazione della targa della propria vettura.

Carabinieri-scrittaL'escamotage attuato da un automobilista di 58 anni, D.P., amministratore di una società che gestisce un noto locale di Breuil Cervinia, è stato però scoperto dai Carabinieri della località turistica.

I militari hanno deciso di procedere con una serie di accertamenti perché poco convinti dal contenuto della denuncia.

Come spiegano gli stessi Carabinieri, è bastato acquisire dalla polizia municipale di Torino le numerose immagini delle contravvenzioni, dove si vedeva l'auto dell'uomo, e incrociare le date e gli orari delle multe con quelli dei passaggi registrati dal telepass per confermare che non vi era stata alcuna clonazione.

L'uomo dovrà ora pagare le multe e affrontare una denuncia per simulazione di reato.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it