Valsavarenche, notte all'aperto a 2800 mt per due scialpinisti in difficoltà

 

Sono stati recuperati all'alba e stanno bene

VALSAVARENCHE. Squadre del soccorso in allerta ieri sera per il mancato rientro di due scialpinisti che probabilmente si sono smarriti e hanno perso la strada del rientro dalla zona della becca di Monciai, a Valsavarenche.

I due ieri sera avevano contattato le guide del Soccorso alpino valdostano spiegando di trovarsi nella zona del Monciair, a quota 2.800 metri, in Valsavarenche. Erano in buone condizioni di salute e ben equipaggiati per affrontare la notte all'aperto quindi il Soccorso alpino, anche per evitare i possibili distacchi nevosi, ha programmato di partire con l'elicottero alle prime luci dell'alba insieme al Sagf della Guardia di finanza.

L'operazione di recupero si è conclusa verso le 7.20. Entrambi gli alpininisti stanno bene, secondo quanto riferito dalla Centrale unica del soccorso, ma sono comunque stati affidati al personale del pronto soccorso per avere la certezza che la disavventura non abbia avuto particolari conseguenze.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it