REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Morì facendo rafting sulla Dora Baltea, in due a giudizio

 

L'accusa per la morte del 47enne Paolo Repetto è di omicidio colposo

Raftingx300AOSTA. Due persone sono state rinviate a giudizio per omicidio colposo per l'incidente di rafting mortale avvenuto due estati fa a Pré-Saint-Didier. Sono Alejandro Sopranzi di 44 anni, presidente dell'asd Adventure Center, e il 38enne Pablo Garcia, che era alla guida del gommone della vittima, comparsi oggi davanti al gup di Aosta Maurizio D'Abrusco per l'udienza preliminare.

Il giorno dell'incidente - era il 7 agosto 2013 - un gommone che stava discendendo la Dora Baltea si rovesciò e Paolo Repetto, 47 anni, morì annegato, mentre gli amici ed i colleghi che si trovavano con lui finirono anch'essi in acqua ma furono recuperati senza particolari conseguenze.

L'udienza è stata rinviata a giugno dopo la richiesta della parte civile di citare un'assicurazione.redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it