Omicidio Milliery, sospettato ha spiegato di non ricordare nulla del delitto

 

Al pm avrebbe negato di provare gelosia verso la vittima

lugo-perezaAOSTA. E' durato due ore e mezza questa mattina l'interrogatorio in carcere per Osmany Lugo Perez, indiziato per l'omicidio di Elio Milliery avvenuto una settimana fa a La Salle.

Ricostruendo i fatti della giornata l'uomo avrebbe confermato al pm Luca Ceccanti di aver bevuto alcolici, ma aggiunto di non ricordare nulla a proposito del violento diverbio con la vittima e del delitto.

Secondo quanto emerso il 34enne cubano non era stato invitato da Milliery alla giornata di festa e si sarebbe presentato quindi da solo nella casa di frazione Liaey. Riguardo al movente, avrebbe spiegato al pm di non avere motivi per provare gelosia verso il 78enne e che al contrario era Milliery ad essere irritato per il rapporto del cubano con la propria moglie.

La sera dell'omicidio era stata la donna, una cubana che convive a La Salle con un altro uomo, a chiamare i carabinieri.

Nel corso dell'interrogatorio non si è parlato di stupefacenti, ha fatto sapere poi l'avvocato difensore Pierluca Benedetto.redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it