Ritrovato speleologo valdostano disperso nel Cuneese

 

Il giovane ha trascorso la notte vicino ad un torrente

AOSTA. Notte di paura per le sorti di uno speleologo valdostano di ventisei anni disperso a Garessio, nel Cuneese. Il giovane risultava disperso da ieri sera: era sparito mentre stava rientrando da una escursione fatta con alcuni compagni nella grotta nota con il nome "I Cinghiali Volanti", a 1.200 metri di quota.

Le ricerche hanno tenuto impegnati gli uomini del Soccorso alpino e speoleologico di Garessio, i Vigili del fuoco e la Guardia di finanza sono terminate intorno alle 7 di questa mattina, quando le unità cinofile lo hanno individuato: lo speleologo si era perso aveva trascorso la notte vicino ad un torrente. Le sue condizioni di salute sono buone.

L'operazione di ricerca ha coinvolto anche i Carabinieri.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it