Bimbo investito e ucciso a Torino, ridotte le condanne per Grauso e Cadeddu

 

Tolta l'aggravante della guida sotto l'effetto di droga

incidente-vigiAOSTA. Sono state ridotte dalla Corte di Appello di Torino le condanne per Alessandro Cadeddu e Francesco Grauso, rispettivamente 29 e 35 anni, responsabili dell'investimento e la morte di Alessando Sgrò, 7 anni, avvenuta a Torino il 3 dicembre 2011. Per entrambi è caduta l'aggravante della guida sotto l'effetto di stupefacenti e le pene sono stati quasi dimezzate: 5 anni, 9 mesi e 10 giorni per Cadeddu (erano 10 anni e 8 mesi); 5 anni e 4 mesi per Grauso (9 anni e 6 mesi).

La sentenza è dell'8 luglio scorso, ma se ne è avuto notizia oggi.

L'incidente avvenne in corso Peschiera. Dalle indagini emerse che i due aostani si trovavano nel capoluogo piemontese per acquistare della droga e dopo l'investimento fuggirono. Furono arrestati un mese e mezzo dopo.

Grauso e Cadeddu, ora in riabilitazione, erano già stati giudicati in secondo grado. Il processo è tornato a Torino dopo che a settembre la Cassazione ha annullato parte della sentenza per una questione di diritto.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it