Omicidio Milliery a La Salle, perizia aggrava la situazione di Perez

 

Sul cubano, in carcere da maggio, trovato il sangue della vittima

lugo-perezx300AOSTA. Diventano sempre più pesanti le prove a carico di Osmany Lugo Perez, il cubano di 34 anni in carcere dallo scorso maggio per l'omicidio del pensionato Elio Milliery.

La procura ha ricevuto gli esiti della perizia sulle tracce trovate addosso alla vittima ed al presunto assassino e le analisi hanno rivelato che sotto le unghie di Perez c'era il sangue del 68enne di La Salle.

Perez era stato arrestato dai carabinieri poco dopo il delitto mentre camminava lungo una strada sporco di sangue. Agli inquirenti ha ammesso di aver litigato con la vittima, ma a proposito dell'omicidio ha riferito di non ricordare nulla. Secondo il Sappe, alcuni giorni dopo l'arresto ha tentato di suicidarsi.

L'arma del delitto non è mai stata ritrovata nonostante i tanti sopralluoghi compiuti dai carabinieri.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it