Polizia ferroviaria, nel 2015 meno reati e più controlli in Valle d'Aosta e Piemonte

 

I reati diminuiti del 30% - 93mila persone controllate

AOSTA. Nell'anno appena conclusosi i reati di cui si è occupata la polizia ferroviaria di Piemonte e Valle d'Aosta hanno subito un importante calo. Rispetto all'anno precedente i casi risultano infatti il 30 per cento in meno a fronte di un un aumento dei controlli pari al 15 per cento.

Nel complesso le persone identificate dagli agenti della polfer sono state 93mila, un terzo delle quali di cittadinanza straniera. Nel corso dell'anno sono stati inoltre compiuti 56 arresti, denunciati 978 soggetti e ritrovate 50 persone scomparse tra cui 42 minorenni scappati da casa.

Tra le attività di maggior rilievo anche la lotta ai furti di rame che ha consentito di recuperare e sequestrare più di 800 tonnellate di materiale.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it