Fontine conservate male, condannato 56enne di Charvensod

 

Sospesa per tre mesi l'attività di produzione dei formaggi

AOSTA. Un imprenditore agricolo di Charvensod, Enzo Praz di 56 anni, è stato condannato dal tribunale di Aosta per aver conservato in modo non adeguato numerose forme di formaggio.

Le accuse riguardano lo stato di conservazione di quasi 200 forme destinate a diventare Fontina scoperte durante un blitz del Corpo forestale in un alpeggio di Valgrisenche l'estate scorsa. Secondo quanto emerso dalle indagini, il formaggio era stato realizzato in un alpeggio privo di autorizzazioni e delle condizioni igieniche richieste. Gli accertamenti inoltre indicavano che una delle forme era stata mangiata da topi e che sulle assi di stagionatura c'era del topicida.

L'uomo è stato condannato a tre mesi di sospensione dall'attività di produzione di formaggi ed a 1000 euro di multa ed è stato invece assolto dall'accusa di tentata frode in commercio.

 

redazione

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it