Si dirige in Francia con carta d'identità contraffatta: arrestato 30enne alla frontiera del Monte Bianco

 

L'uomo, un albanese di 30 anni, aveva un documento intestato a un italiano

AOSTA. Sarà giudicato per direttissima il trentenne albanese arrestato dalla polizia ieri sera per possesso di documenti contraffatti. L'uomo - P.E. le iniziali del suo nome - è stato sorpreso con i documenti falsi durante un controllo della polizia di frontiera del Monte Bianco su un bus di linea diretto in Francia.

Il trentenne ha mostrato agli agenti un passaporto biometrico albanese privo di timbrature, dunque non in regola con la normativa sugli stranieri in area Schengen, ed era anche in possesso di una carta d'identità italiana con la sua imagine ma intestata a un cittadino italiano residente a Cinisello Balsamo che, dopo una verifica approfondita con le apparecchiature tecniche (lenti ingrandimento e raggi uv), è risultata essere contraffatta.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it