Spese pazze in Consiglio Valle, chiesta la condanna dei 27 imputati

 

La sentenza del processo d'Appello attesa per il 20 dicembre

AOSTA. Si è svolta oggi a Torino l'udienza del processo d'Appello per i 27 politici e funzionari di partito valdostani coinvolti nell'inchiesta della Procura di Aosta sulle spese pazze dei gruppi consiliari.

Il sostituto procuratore Giancarlo Avenati Bassi ha chiesto la condanna per tutti gli imputati per le accuse, a vario titolo, di peculato, financiamento illecito di partiti e indebita percezione di contributi pubblici.

Tutti i 27 politici e funzionari di partito nei processi di primo grado erano stati assolti dal giudice D'Abrusco. Tra loro figurano anche sette consiglieri regionali che, in caso di condanna, saranno sospesi per 18 mesi: Albert Chatrian e Patrizia Morelli (Alpe); l'assessore Raimondo Donzel e Carmela Fontana (Partito Democratico); Marco Viérin e André Lanièce (Stella Alpina) e Leonardo La Torre (Union Valdôtaine). Per l'assessore Ego Perron (UV) sono stati inoltre chiesti 10 mesi per finanziameno illecito ai partiti.

Il processo riprenderà il prossimo 13 dicembre. La sentenza è prevista una settimana dopo, il 20 dicembre.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it