Estorsione su lavoratori, due assoluzioni davanti al gup di Aosta

 

Il pm aveva chiesto due condanne a 3 anni e 4 mesi

AOSTA. Accusati di sfruttare tre lavoratori, Carlo Caruso di 77 anni ed Antonio Sinigaglia di 56 sono stati assolti dal gup di Aosta Davide Paladino "perché il fatto non sussiste".

Il processo per estorsione con rito abbreviato è scaturito da indagini della polizia che hanno coinvolto la cooperativa Genesy di Aosta. L'accusa riguardava presunte minacce nei confronti di tre autisti costretti ad accettare condizioni di lavoro da sfruttamento per evitare la perdita del posto di lavoro.

Per Caruso, legale rappresentante della ditta di autotrasporti legata alla cooperativa, e per Sinigaglia, suo collaboratore, il pm Eugenia Menichetti aveva chiesto la condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione e 2.000 euro di multa. L'accusa presenterà ora appello contro l'assoluzione.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it