A Saint-Pierre l'ultimo saluto al fisico nucleare Enzo Bertolini

 

Nato a Verona 85 anni fa, era direttore emerito dell'osservatorio astronomico della Valle d'Aosta

SAINT-PIERRE. Saranno celebrati oggi alle 10 i funerali di Enzo Bertolini, fisico nucleare e direttore emerito dell'Osservatorio astronomico della Valle d'Aosta di Saint-Barthelemy.

Lo scienziato è deceduto sabato scorso all'età di 85 anni. Nato a Verona, si era laureato in Ingegneria industriale elettrotecnica a Padova nel 1958, specializzandosi in Fisica nucleare applicata. Dal 1969 ha insegnato all'Università della California, tenendo lezioni e seminari anche a Oxford, Princeton, M.I.T. e poi in Russia, Giappone e Cina. La sua attività scientifica si è concentrata sulle particelle sub-nucleari e sull'energia di fusione, prima al Cern di Ginevra e poi al Cnean (ora Enea) di Frascati. Dal 1973 ha fatto parte del gruppo europeo di progetto Jet con incarichi apicali ed è stato anche consulente della Corea del Sud dal 1999 al 2007.

Il presidente del Consiglio regionale, Andrea Rosset, ha espresso cordoglio per la scomparsa dello scienziato. «La grande competenza unita alla profonda passione di Enzo Bertolini hanno fatto dell'Osservatorio un'eccellenza riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale - ha affermato -. Inoltre la sua opera di divulgazione ha contribuito a creare attenzione nei confronti di questo settore, promuovendo al contempo il territorio valdostano e rilanciando il vallone di Saint-Barthelemy. È con grande tristezza che apprendiamo la sua scomparsa: oggi non perdiamo soltanto una personalità ma un uomo dalla profonda umanità».

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it