Saranno abbattuti i due cedri monumentali di Challand-Saint-Anselme

Le due piante erano state piantate nel 1905 dal maestro delle elementari

 

CHALLAND-SAINT-ANSELME. I due cedri monumentali piantati nel 1905 nella piazzetta di fronte al municipio di Challand-Saint-Anselme saranno abbattuti e forse sostituiti da altre piante.

Il Cedrus Deodara e il Cedrus libani "presentano le rispettive chiome fortemente compenetrate, tanto da considerarle un collettivo", spiega l'assessorato regionale dell'agricoltura e risorse naturali. Il Cedrus Deodara, "presenta la chioma quasi completamente secca a causa dell'azione del fungo ascomicete Lophodermium cedrinum, responsabile della defogliazione precoce dei cedri. Ora il patogeno sta attaccando anche quello adiacente. Quando la malattia si ripresenta per più anni il processo di defogliazione e rigermogliamento determina il deperimento progressivo della pianta".

Le strutture regionali hanno deciso di procedere "prossimamente" con l'abbattimento perché le piante si trovano "in prossimità della strada regionale e della sede comunale" e potrebbero crollare su veicoli o passanti. "Non ravvisando soluzioni alternative - spiega ancora l'assessorato -, la conferenza di servizi sulle piante monumentali ha espresso parere favorevole all'abbattimento del cedro deodara e, di conseguenza, anche a quello adiacente dominato in quanto, avendo la chioma spiombata, risulterebbe completamente instabile.

Le due piante erano state messe a dimora più di un secolo fa dal maestro delle scuole elementari del capoluogo in occasione della festa degli alberi. 

 

 

C.R.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it