.

Courmayeur, riunito il tavolo tecnico sui ghiacciai della Val Ferret

Con l'aumentare delle temperature l'attenzione è rivolta ai ghiacciai Planpincieux e alle Grandes Jorasses

 

ghiacciaio PlanpincieuxCOURMAYEUR. Si è riunito venerdì il tavolo di lavoro tra Regione, Comune di Courmayeur e Fondazione Montagna Sicura sulla situazione del rischio glaciale in Val Ferret. Il sindaco Roberto Rota insieme all'assessore regionale al territorio Carlo Marzi e ai responsabili dei rispettivi enti hanno esaminato la situazione delle masse glaciali della vallata concentrandosi sui due "sorvegliati speciali": il Planpincieux e il ghiacciaio delle Grandes Jorasses.

"Dopo un esame della situazione degli apparati glaciali del Planpincieux e delle Grandes Jorasses - spiega il sindaco Rota -, si sono approfonditi due aspetti: il coordinamento, da parte del Comune di Courmayeur, di una strategia di informazione e di comunicazione, da attivarsi con i media nazionali, atta a fornire un messaggio tecnico - scientifico a supporto delle attività monitoraggio e di controllo dei fenomeni evolutivi. Sempre sotto il coordinamento da parte del Comune di Courmayeur - prosegue il sindaco - saranno gestiti gli interventi correlati alla gestione della viabilità della Val Ferret. In collaborazione con l'amministrazione regionale e la Fondazione Montagna Sicura si sviluppa pertanto un percorso efficiente di gestione delle possibili problematiche che si potrebbero verificare".

"Con l'arrivo della primavera è necessario fare un punto tecnico sullo stato dei ghiacciai della Val Ferret", aggiunge l'assessore Marzi evidenziando la "collaborazione che esiste tra le due Amministrazioni per tenere sotto controllo una situazione che può avere conseguenze rilevanti non solo per il Comune di Courmayeur, ma anche per l’intera regione sotto il profilo turistico".

"Il tavolo di lavoro continuerà con momenti di confronto continuativi", anticipa l'assessore. Secondo Marzi "il percorso condiviso unitamente alla massima collaborazione tra le Istituzioni coinvolte, è la base per la gestione di un fenomeno complesso come quello cha sta interessando i ghiacciai valdostani, e quelli della Val Ferret in particolare".

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it