.

Dal consiglio comunale di Courmayeur la solidarietà all'Ucraina

Votata all'unanimità una deliberazione contro la guerra

 

Consiglio comunale

Il consiglio comunale di Courmayeur si unisce al coro di voci contro la guerra in Ucraina. Con una deliberazione concordata da maggioranza e minoranza e votata all'unanimità venerdì scorso, illustrata dal capogruppo André Savoye, l'aula ha voluto «affermare principi ben precisi» per «condannare la guerra in atto e mostrare solidarietà alle popolazioni duramente colpite».

«È questo un passaggio condiviso importante, un messaggio di fratellanza e solidarietà nei confronti dei popoli che stanno subendo aggressione e una condanna alla guerra come strumento che non deve mai essere preso in considerazione», le parole del capogruppo di Esprit Courmayeur, Stefano Miserocchi.

Prima di rispettare un minuto di silenzio in memoria delle vittime del conflitto in corso, il consiglio comunale ha anche votato il versamento del gettone di presenza della seduta del consiglio comunale a favore del fondo di solidarietà per l'accoglienza e deciso di attivarsi «in maniera concreta» per fornire ospitalità ai profughi provenienti dall'Ucraina.

 

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it