Bando borghi, la Regione si costituisce contro il ricorso di Bard

La lite davanti al Tar riguarda l'assegnazione dei 20 milioni per il progetto pilota del Pnrr

 

Palazzo regionale

La Regione si costituisce contro il ricorso depositato al Tar della Valle d'Aosta dal Comune di Bard sull'assegnazione del maxi finanziamento per il progetto pilota di recupero dei borghi storici.

Il ricorso di Bard inizialmente chiedeva l'annullamento della delibera regionale che ha assegnato i 20 milioni di euro del Pnrr a Fontainemore. Il mese scorso tuttavia la stessa Giunta regionale ha provveduto a revocare quell'atto viste le ipotesi di irregolarità da parte comunale e, con un'altra delibera, ha assegnato il finanziamento ad Arvier. Il Comune di Bard ha deciso di ricorrere anche contro quest'ultimo provvedimento che, al suo interno, segnala delle mancanze nell'iter amministrativo seguito proprio da Bard per candidarsi al progetto pilota di recupero borghi.

Nel ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale il Comune di Bard chiede anche un risarcimento danni alla Regione.

L'udienza cautelare si terrà il prossimo 10 maggio.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it