.

Il bruco di una falena Sfinge testa di morto trovato in un orto a Quart

L'insetto, molto sensibile a inquinamento e pesticidi, è considerato sempre più raro

 

Bruco falena Sfinge Testa di morto

Un grosso bruco verde della falena Sfinge testa di morto (Acherontia atropos) è stata trovata in Valle d'Aosta. Questo particolarissimo animale è molto sensibile all'inquinamento e ai pesticidi ed è segnalato come sempre più raro. La scoperta dell'esemplare ha stupito l'agricoltore di Quart che l'ha trovato nel suo orto di Ville Sur Nus coltivato con amore e in modo assolutamente biologico.

Il bruco della falena Sfinge testa di morto era ben mimetizzato su una pianta di patate. Vincenzo, il suo scopritore, afferma di non aver mai visto niente di simile. Ogni giorno controlla lo stato di questo bruco per monitorarne i cambiamenti.

Il bruco, lungo circa 13 centimetri e dal colore verde sgargiante, diventerà una falena marrone e arancione, ghiotta di miele. Il nome di Sfinge testa di morto deriva dal motivo formato dai colori sul dorso che richiama un teschio.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it