Ad Aosta mensa e trasporto scolastici gratuiti per i bambini profughi

Assessore Tedesco: un provvedimento doveroso

 

Municipio di Aosta

I bambini profughi ucraini che frequentano le istituzioni scolastiche di Aosta potranno usufruire della refezione e del trasporto scolastico senza dover sostenere i relativi costi. Lo ha stabilito la giunta comunale approvando la gratuità dei due servizi per gli studenti e le studentesse per i rimanenti mesi dell'anno scolastico.

«Si tratta di un provvedimento doveroso – commenta l'assessore comunale all'Istruzione Samuele Tedesco - che tiene conto delle particolari condizioni socio/economiche dei nuclei familiari fuggiti dalla guerra, e che indirettamente supporta anche le famiglie ospitanti sollevandole in parte dalle spese solidali da sostenere per l'aiuto agli sfollati. Peraltro, il momento della condivisione del pasto rappresenta, anche dal punto di vista simbolico, uno dei più importanti per la creazione di legami tra i bambini».

L'esenzione dalla compartecipazione alle spese potrà essere prorogata all'anno scolastico 2022/2023 se la situazione di crisi in Ucraina non sarà ancora risolta.

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it