Cogne, evacuati in 1.500 mentre iniziano gli interventi di ripristino della strada

Il paese verso una relativa normalità mentre non si ferma il ponte aereo

Immagine da Facebook

Sono circa 1.500 le persone evacuate da Cogne dopo il danneggiamento della strada regionale a causa del maltempo di sabato scorso. Anche oggi gli elicotteri continuano a percorrere la vallata per trasportare ad Aymavilles i turisti e per rifornire Cogne con viveri e beni essenziali per coloro che sono rimasti.

L'amministrazione comunale annuncia che in paese è stata ripristinata la corrente elettrica, le linee telefoniche funzionano ed è stata ripristinata anche l'erogazione di acqua corrente: rimane però consigliato utilizzare l'acqua in bottiglia per l'uso potabile. Tutto ciò è stato possibile «grazie alla preziosa collaborazione di tutti i volontari attivi sul territorio, della protezione civile e di tutti i Corpi coinvolti».

Il lavoro in ogni caso non si ferma: a Lillaz si attende la riapertura della strada mentre per la Valnontey, isolata per via delle colate detritiche, è stata aperta una traccia utilizzabile dai mezzi di emergenza e dai mezzi addetti alla rimozione dei detriti.

La priorità rimane in ogni caso la riapertura della strada tra Cogne e il resto della Valle d'Aosta. L'amministrazione regionale spiega che sono iniziati gli interventi di ripristino del collegamento e di ricostruzione della strada nei punti in cui la carreggiata è crollata a causa della piena del torrente. «Sono in corso le valutazioni delle soluzioni tecniche, dei tempi e dei costi». Serviranno settimane, ha spiegato ieri il presidente della Regione Renzo Testolin, ma non è ancora possibile effettuare una stima precisa delle tempistiche.

 


Marco Camilli

 

 

Pin It

 

-  STRUMENTI
app mobile

 

Società editrice: Italiashop.net di Camilli Marco
registrata al Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075