Via libera al regolamento per i dehor di Saint-Vincent

Approvate le nuove regole frutto di un lavoro di concertazione. Discussi anche l'adeguamento delle tariffe e la situazione della pavimentazione di viale Piemonte

Municipio di Saint-VincentIl Consiglio comunale di Saint-Vincent approva l'aggiornamento del regolamento comunale sui dehor per riportare ordine, anche sotto l'aspetto dell'estetica e del decoro, fra le strutture installate sul territorio. I proprietari avranno tempo fino al 31 dicembre 2027 per modificare i dehor esistenti e, per accelerare gli adeguamenti, l'amministrazione ha previsto una riduzione sulla tassa di occupazione del suolo pubblico per chi anticipa la scadenza. Inoltre arriva il via libera ad aiuti economici specifici e alla possibilità di prevedere i piani di zona, su iniziativa dei privati.

Dehor e decreto Salva Casa

Maggioranza e minoranza hanno collaborato alla stesura e alla definizione del nuovo regolamento, tuttavia il voto in Consiglio comunale non è stato unanime. I capigruppo di Saint-Vincent Insieme per cambiare e Iriti hanno annunciato il voto di astensione legato alla questione della chiusura dei dehor su tre lati e alle possibilità introdotte dal decreto "Salva Casa" che non sono contemplate nel regolamento sottoposto al voto. La proposta è stata quella di approvare un emendamento al testo da votare oppure di rinviare l'approvazione. Il sindaco Francesco Favre si è opposto: il decreto deve essere recepito dalla normativa urbanistica locale prima di entrare in vigore in Valle d’Aosta, ha spiegato, e le nuove regole sui dehor non possono attendere. «Ogni documento è perfettibile e potrà esserlo con le giuste procedure, ma occorre dare una risposta immediata agli esercenti, in vista dell’estate», ha detto Favre.

Adeguate le tariffe

Durante la riunione inoltre sono state approvate le tariffe della Tari e del servizio idrico integrato. Nel primo caso è previsto un aumento del 2,5%, con un esborso di 810mila euro a carico di Saint-Vincent calcolato nel nuovo Piano economico finanziario trasmesso dall'Unité Monte Cervino. Per il servizio idrico integrato invece la tariffa di depurazione aumenta di 5 centesimi (da 0,58 a 0,63 euro a metro cubo) mentre quella per la fognatura si riduce di 4,5 centesimi.

Manutenzione di viale Piemonte

Il consiglio comunale si è chiuso con la discussione di una mozione delle minoranze sui dissesti alla pavimentazione causati dalle radici dei tigli. Ne è nato un confronto sulle soluzioni possibili per rimuovere gli inciampi e abbassare il rischio di incidenti: ridurre le superfici di passeggio per dare più spazio alle piante che servono a ombreggiare il viale, rimuovere le griglie rialzate, posizionare delle piccole recinzioni. Alla fine la mozione è stata ritirata a fronte dell'impegno di approfondire la questione nella Commissione competente.

 

 

Pin It

 

-  STRUMENTI
app mobile

 

Società editrice: Italiashop.net di Camilli Marco
registrata al Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075