.

Decreto Sostegni bis, Entrate e Mef: «disposti i pagamenti»

Agenzia delle Entrate e Ministero dell'Economia annunciano il via per 1,77 milioni di bonifici e 38mila crediti d'imposta

 

Agenzia delle Entrate

In un comunicato congiunto l'Agenzia delle Entrate e il Ministero dell'Economia e Finanze annunciano che «sono stati disposti i pagamenti dei contributi a fondo perduto riconosciuti in via automatica dal Decreto Sostegni bis (art. 1 del Dl n. 73/2021) a favore degli operatori economici, colpiti dall'emergenza epidemiologica "Covid-19", già beneficiari del contributo previsto dal primo decreto Sostegni (Dl n. 41/2021)».

I fondi sarebbero dovuti partire il 16 giugno, ma tutto è rimasto bloccato fino ad oggi scatenando molte polemiche.

Nella nota diffusa oggi Entrate e Mef spiegano: «Si tratta, in particolare, di 1,77 milioni di bonifici - per un totale di circa 5 miliardi di euro - che, senza bisogno di nuove istanze, verranno accreditati direttamente sui conti correnti dei soggetti che avevano richiesto e ricevuto l’aiuto previsto dal primo decreto Sostegni. A questi bonifici si sommano inoltre circa 38mila crediti d'imposta, per circa 166 milioni di euro, che vengono riconosciuti, sempre in via automatica, agli operatori che avevano scelto questa modalità di erogazione. In totale sono quindi oltre 1,8 milioni i beneficiari del nuovo contributo automatico per un totale di 5,2 miliardi di euro».

Il sostegno economico sarà corrisposto dall'Agenzia delle Entrate con la stessa modalità che il beneficiario aveva scelto per il contributo precedente.

 

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it