.

Avvisi di accertamenti sul bollo auto scaduto: come pagare a rate

In Valle d'Aosta la Regione sta emettendo gli avvisi relativi alla tassa 2019 non pagata

 

Automobili

Molti valdostani stanno ricevendo, a partire dal mese di novembre 2021, la notifica dell'avviso di accertamento bollo auto 2019. Ovviamente ai sensi di legge il bollo va pagato, anche se si tratta di una tassa iniqua, prevista solo in Italia, e che va a colpire un bene fondamentale per il trasporto privato sul quale ogni proprietario ha già pagato l'Iva nel momento dell'acquisto. 

Non tutti però avranno a disposizione l'intera somma per pagare contestualmente il bollo auto del 2019 e le bollette di luce e gas rispettivamente rincarate del 55% e del 41,8%.

Pagare il bollo auto a rate

Nell'avviso di accertamento notificato non viene indicata la possibilità di chiedere il pagamento rateale ma vengono elencate solo le tre seguenti opzioni: «Se, trascorsi 60 giorni dalla data di notificazione dell'avviso di accertamento, non risultano pervenuti o il pagamento della somma richiesta, o l'istanza di riesame in autotutela, o non risulta proposto il ricorso giurisdizionale alla Commissione tributaria provinciale, la Regione Autonoma Valle d'Aosta provvede alla riscossione coattiva dell'importo accertato». 

L'omessa indicazione del verbale di accertamento della possibilità di rateizzazione non è questione di poco conto per tanti valdostani poiché, vivendo nella fase storica degli spropositati aumenti delle bollette di luce e gas, aggiungere anche il pagamento integrale del bollo rappresenta la tempesta perfetta per mettere in ginocchio parecchie famiglie ed utenti.

La tassa automobilistica o bollo auto è gestita dalle Regioni e dalle province autonome di Bolzano e Trento. Fanno eccezione le Regioni Friuli Venezia Giulia e Sardegna, per le quali la tassa è gestita dall'Agenzia delle Entrate. La buona notizia è rappresentata dal fatto che, nonostante l'omessa indicazione nell’avviso di accertamento, si può comunque fare istanza di rateizzazione del bollo auto ed ottenerla anche se ogni Regione si muove in base a criteri propri.

Importi e criteri per rateizzare la tassa automobilistica

Per fare degli esempi, la regione Piemonte consente la rateizzazione del bollo se il totale da pagare è pari o superiore a 250 euro mentre in Valle d'Aosta, a seguito della deliberazione della Giunta regionale 647/2020, è possibile chiedere la rateizzazione delle tasse non versate, oggetto di avviso di accertamento, per importi pari o superiori a 270 euro (prima era previsto il diverso limite di 700,00 euro).

Per debiti compresi tra 150 e 270 euro, invece, è possibile rateizzare se si è titolari di un Isee non eccedente i 15.000 euro. È possibile di telefonare all'Ufficio Tributi Regionali e Tasse Automobilistiche, di via G. Carrel 39 ad Aosta, al numero 0165/275146 per prendere un appuntamento e proporre la rateizzazione.

Il pagamento frazionato deve essere chiesto prima che scadano i 60 giorni dalla notifica dell'avviso di accertamento bollo auto 2019. Informazioni sulla propria posizione debitoria possono essere invece richieste all'Aci al numero di telefono (gratuito da rete fissa) 800.999.535 o ai seguenti indirizzi e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

avv. Orlando Navarra

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it