.

Obbligo Pos, scattano le sanzioni per chi rifiuta il pagamento con carta

Esercenti e professionisti da oggi rischiano una multa di 30 Euro più il 4% della transazione negata

 

Pagamento pos

Scatta oggi, 30 giugno, l'obbligo di accettare pagamenti con il Pos. Negozi, bar e ristoranti, ma anche idraulici, falegnami, ambulanti, artigiani in genere e professionisti (notai, avvocati, medici, dentisti, commercialisti, geometri, ingegneri e così via) dovranno ammettere i pagamenti elettronici.

In realtà l'obbligo del Pos vale ormai da dieci anni, ma per chi non lo rispettava non erano previste finora penalità. L'ultimo decreto del Pnrr ha cambiato l'entrata in vigore delle multe per chi rifiuta i pagamenti con bancomat o carta di credito anticipandola dal 1° gennaio 2023 a oggi.

Esercenti e professionisti che rifiutano un pagamento tramite Pos possono subire una sanzione fissa di 30 Euro maggiorata del 4% del valore della transazione elettronica negata. Nessuna multa se il pagamento via Pos non può essere ricevuto per "oggettiva impossibilità tecnica".

 

 

M.C.

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it