Traforo Monte Bianco, Lavevaz: «interesse delle istituzioni valdostane» sulla seconda galleria

Incontro tra l'amministrazione regionale e gli operatori economici sulle conseguenze delle chiusure del collegamento internazionale tra Italia e Francia

 

Traforo del Monte Bianco

Il presidente della Regione Erik Lavevaz conferma «l'interesse delle istituzioni valdostane» a proposito della possibilità di realizzare una nuova galleria di collegamento tra Italia e Francia accanto al Traforo del Monte Bianco. 

L'argomento è stato riproposto oggi nell'ambito di un incontro organizzato dalla Regione per valutare insieme agli operatori economici e sociali e agli amministratori locali l'impatto delle chiusure alla circolazione del Traforo del Monte Bianco. Al centro della discussione in particolare la chiusura prolungata tra ottobre e novembre e gli effetti sull'economia anche in vista dei futuri lavori sulla galleria che dirotteranno ancora una volta il traffico verso gli altri valichi e trafori alpini, escludendo la Valle d'Aosta dai flussi internazionali.

Quello di una seconda galleria tra Valle d'Aosta e alta Savoia è un argomento «distinto e parallelo alla questione delle prossime chiusure del Tunnel», ha affermato il presidente della Regione spiegando che sul dossier «siamo al lavoro anche attraverso interlocuzioni istituzionali». 

«Su questo argomento stiamo intensificando anche il confronto con le autorità francesi» che sul raddoppio del traforo del Monte Bianco «fino ad ora hanno espresso alcune resistenze», aggiunge il presidente Lavevaz.

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it