Casinò di Saint-Vincent, bene Pasqua ma le vincite portano il risultato in campo negativo

 

Nel primo trimestre 2015 fatturato del gioco a -3,5%

Casino-cieloSAINT-VINCENT. Week end di Pasqua positivo per il Saint-Vincent Resort & Casinò. Al Grand Hotel Billia ed al Parco Hotel Billia è stato un fine settimana da tutto esaurito e sul fronte Casinò i numeri sono in crescita: +9% per le presenze rispetto allo scorso anno e +24% per il volume di denaro rischiato ai giochi. I dati sono della Casa da gioco di Saint-Vincent.

Nonostante l'andamento positivo, il mese di marzo è stato fortunato per i giocatori e quindi sfortunato per la società. Dall'inizio dell'anno il denaro rischiato è aumentato di circa il 25% ma "la fortuna ha elargito vincite a molti giocatori che con una incredibile serie di sessioni positive, in particolare alla roulette francese e alle fairoulette, hanno portato il risultato positivo maturato nel mese di gennaio in campo negativo per la cifra record di mezzo milione di euro, arrivando addirittura, alla metà del mese di marzo, ad un risultato negativo superiore al milione di euro, probabilmente da record", dice la società. Anche le slot machines hanno fatto la loro parte distribuendo "vincite importanti, con la frequente uscita di jackpot e registrando un risultato inferiore rispetto al denaro giocato".

Il Svrc comunque sottolinea "il positivo afflusso della clientela Vip e l'entrata a regime dei progetti per la clientela straniera". In particolare c'è soddisfazione per "le attività di marketing orientate ai mercati esteri sono entrate a pieno regime", specialmente in Cina. Alcuni clienti Vip provenienti dal Paese asiatico sono atterrati all'aeroporto regionale con voli privati per poi raggiungere Saint-Vincent.

In chiusura la società spiega che "nel primo trimestre il progressivo del fatturato delle attività di gioco è risultato inferiore rispetto all'anno precedente del 3,5%, in crescita le slot machines del 4,08% e in diminuzione i tavoli da gioco del 10,21%; un risultato, come già precisato, che è stato fortemente penalizzato dalle sessioni di gioco negative che hanno però prodotto un aumento degli introiti accessori pari al 12,03%".

Nel week end di Pasqua però c'è stato anche uno sciopero indetto dalla delegazione sindacale Roulette Black Jack dopo un incontro informale il 4 aprile scorso con l'amministratore unico, Luca Frigerio, sullo stato di agitazione in atto. Frigerio "ha assunto un atteggiamento arrogante", accusa in una nota diffusa oggi la delegazione sindacale. Le critiche sono rivolte anche alla "poca chiarezza sul futuro del reparto, la totale mancanza di strategia, l'assenza di un vero piano di riorganizzazione aziendale e il rilancio della Roulette Americana". Lo sciopero, continua la nota, "è durato per le intere giornate del 5 e del 6 aprile".

 

Clara Rossi

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it