.

Boom di turisti a luglio in Valle d'Aosta grazie al ritorno degli italiani

 

+43% gli arrivi dei connazionali rispetto al 2014 e continuano ad aumentare i turisti stranieri

Turisti-centrox300AOSTA. Lo scorso luglio è stato un mese da record per il turismo in Valle d'Aosta. Il report dei flussi anticipato oggi dalla Regione mostra un boom degli arrivi e delle presenze sia rispetto al disastroso 2014 sia in confronto alle più fortunate annate precedenti. E il merito è del ritorno dei turisti italiani.

I dati della Regione indicano 183.939 arrivi, cioè 44.086 in più (pari al 31 per cento) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Più nel dettaglio, gli arrivi di italiani sono passati da 80.602 a 115.180, vale a dire un incremento del 43 per cento. Buoni i numeri anche per i turisti stranieri il cui numero, in costante crescita negli ultimi anni, è ulteriormente aumentato a quota 72.759 (+15 per cento).

Anche le presenze risentono in positivo del ritorno dei turisti italiani. L'aumento da 447.483 presenze complessive del luglio 2014 a 559.645 del luglio 2015 (+25 per cento) è influenzato dal +27 per cento di connazionali (da 317.484 a 402.657 presenze). Il trend di crescita per i turisti stranieri è inoltre confermato: sono 156.988 le presenze conteggiate contro le 129.999 del luglio dello scorso anno (+21 per cento).

In generale il 72% dei turisti è italiano e di tutti i turisti (connazionali e stranieri) il 55% proviene Piemonte, Liguria e Lombardia.

«E' la migliore performance degli ultimi otto anni», ha commentato l'assessore al Turismo Aurelio Marguerettaz, merito sia del bel tempo che ha accompagnato in particolare il mese in questione sia «alle tante iniziative organizzate».

 

Marco Camilli

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it