Per promuovere il turismo in Valle d'Aosta la Regione punta a "fare squadra"

Progetto comune tra assessorato al turismo, Chambre e operatori per promuovere la regione nei mercati nazionale e esteri

 

AOSTA. Sinergia e collaborazione: queste le parole chiave della politica di promozione turistica della Valle d'Aosta da poco varata dall'assessorato regionale del Turismo, Sport, Commercio e Trasporti.

La nuova impostazione nel pubblicizzare il prodotto Valle d'Aosta, spiega proprio l'assessorato, prevede un coinvolgimento sempre più marcato della Chambre Valdotaine e una partecipazione attiva degli operatori del settore (Adava, consorzi, società di impianti a fune...). Partecipazione attiva in termini organizzativi e soprattutto economici, con uno stop ai viaggi interamente organizzati e pagati esclusivamente dalla Regione. Finora la risposta è stata "molto positiva", sostiene in una nota l'assessore Aurelio Marguerettaz.

Il primo appuntamento di questa rinnovata fase è stato un workshop a Stoccolma con gli operatori dell'intermediazione turistica scandinava che si è appena concluso. Questo mese il prodotto Valle d'Aosta sarà portato anche a Rimini e in Giappone con una "missione" dal 5 al 10 ottobre tutta dedicata a Courmayeur, Funivie del Monte Bianco e iResort e Casinò di Saint-Vincent. A fine ottobre di nuovo in Italia, a Modena per la precisione, per presentare società di impianti a fune e associazione dei maestri di sci.Durerà infine dal 20 al 31 ottobre la trasferta agli ski show inglesi di Manchester e Londra. "Il mercato inglese - ricorda l'assessorato - rimane in assoluto il primo mercato di provenienza dei turisti stranieri della neve per la Valle d'Aosta e le prenotazioni per la prossima stagione invernale da parte di tale mercato sono decisamente incoraggianti".E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it