.

On Tripodi: «Il gioco 'Io sono più autonomista di te' ha stancato»

Dopo gli attacchi in Consiglio regionale la deputata sottolinea l'indipendenza dei parlamentari

 

Elisa Tripodi

«Il gioco "Io sono più autonomista di te" ha francamente stancato e stufato: sventolare la bandiera dell'autonomia, come unico pretesto per rivendicare diritti e libertà, non vi rende immuni da valutazioni e prese di posizioni che non hanno la vostra autorizzazione». Dopo gli attacchi in consiglio regionale, la deputata valdostana Elisa Tripodi risponde in forma diretta alle accuse rivoltele a proposito dell'interrogazione parlamentare sua e dell'europarlamentare Beghin riferita al progetto del collegamento di Cime Bianche.

In una nota la vicepresidente del gruppo M5s alla Camera elenca alcune delle affermazioni sentite ieri in consiglio regionale ("Attacco all'autonomia", "Deputata Irrispettosa", "Dimissione della deputata", "Non ha un mandato popolare", "Nemica del Turismo") e ribatte: iniziative come l'interrogazione parlamentare «servono proprio a tutelare, oltre che il nostro bellissimo e delicato territorio, anche i soldi dei Valdostani. Insomma, 400 mila Euro per uno studio di fattibilità vi sembrano pochi? E perché prima di spendere questi soldi che sono vostri, la Regione non ha approfondito la questione normativa con il Ministero della Transizione Ecologica a costo zero?».

«È aberrante - prosegue l'on. Tripodi - far passare il messaggio che i parlamentari debbano dipendere dalla giunta del collegio nel quale sono stati eletti: le prerogative parlamentari sono garanzia dell'indipendenza del parlamento da condizionamenti di altri poteri».

 

C.R.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it