.

Mozione della Lega: stop a macellazione halal e kosher se l'animale è cosciente

Depositata in Consiglio Valle una proposta per bloccare le pratiche rituali di macellazione senza stordimento

 

Consiglio regionale

Impedire le pratiche di macellazione di animali coscienti vietando l'abbattimento nei casi in cui non è garantito lo stordimento dei capi, anche nei casi di pratiche rituali: lo chiede una mozione che il Consiglio regionale della Valle d'Aosta discuterà nei prossimi giorni sulle pratiche di macellazione halal e kosher.

La mozione è firmata dalla Lega e richiama il Regolamento Ce del 2009 sulla protezione degli animali durante l'abbattimento. Il Regolamento prevede che gli addetti alla macellazione «adottino i provvedimenti necessari a evitare e a ridurre al minimo l'ansia e la sofferenza degli animali durante il processo di macellazione o abbattimento». Nella fase tra la fine del processo di stordimento e la morte, l'animale non deve presentare «segni di coscienza o sensibilità».

La stessa mozione sottolinea che la Corte di Giustizia Europea il 17 dicembre 2020 ha sentenziato che, per promuovere il benessere degli animali nell'ambito della macellazione rituale, gli Sati membri possono, «senza violare i diritti fondamentali sanciti dalla Carta, vietare la macellazione kosher e halal se l'uccisione dell’animale non avviene previo stordimento dello stesso».

L'obiettivo dell'iniziativa della Lega è impegnare il governo valdostano a «disporre il divieto di macellazione halal e kosher nel caso in cui non sia garantito lo stordimento dell'animale al fine di prevenire la sofferenza dello stesso».

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it