.

Riforma elettorale, in Consiglio Valle depositate le firme per un referendum propositivo

Depositate dal Comitato per la riforma elettorale che raggruppa esponenti di numerose forze politiche

 

Elezioni regionali

Con l'obiettivo di cambiare la legge elettorale regionale, martedì in Consiglio Valle sono state depositate 298 firme per avviare la procedura del referendum propositivo. Autore dell'iniziativa è il Cre, Comitato per la riforma elettorale, che si è ispirato alle «migliori leggi regionali italiane».

Spiegano i promotori: «La nuova normativa consentirà agli elettori di scegliere direttamente il Presidente della Regione, collegato ad una o più liste che presentano un comune programma di governo. Viene eletto presidente il candidato che ottiene più voti purché raggiunga la soglia di almeno il 40% dei voti validi. Se nessuno raggiunge tale soglia si va ad un secondo turno a distanza di 15 giorni». Inoltre «alla lista o alle liste collegate al presidente eletto vanno almeno 21 seggi garantendo così una maggioranza stabile. Entro 10 giorni dalle elezioni, senza rinvii e trattative, verrà nominata la Giunta regionale che rimarrà in carica per l'intera legislatura».

La riforma inoltre «favorisce un rafforzamento della presenza femminile in Consiglio regionale, estende il diritto di candidarsi anche ai diciottenni, consente una maggiore rappresentatività di forze politiche abbassando l'attuale sproporzionata soglia di sbarramento per accedere ad un seggio», precisa inoltre il Comitato per la riforma elettorale.

Il Comitato promotore «auspica che numerosi consiglieri regionali condividano la proposta, la assumano e la depositino formalmente in modo da accelerare l'iter di una riforma che proprio per i grandi mutamenti che comporta non può essere attivata a ridosso del rinnovo del Consiglio regionale».

Il Comitato per la riforma elettorale è composto da esponenti di diverse forze politiche: Roberta Balbis, Vitaliano Barberio, Antonio Beck Peccoz, Maria Rosa Bonel, Luciano Boccazzi, Sarah Burgay, Claudia Bugiardini, Paola Cina, Arianna Cremonese, Marco Curighetti, Carlo Curtaz, Cristina Dattola, Marina Dell'Aquila, Romano Dell'Aquila, Ombretta Domenighini, Raimondo Donzel, Giovanni Girardini, Rodolfo Fassin, GianPaolo Fedi, Stefano Ferrero, Carmela Fontana, Diego Foti, Enrico Foy, Luigi Giunta, Giuseppina Gonfaloni, Giuseppe Grassi, Fulvia Grasso, Elisa Guichardaz, Leonardo La Torre, Luca Lenzi, Piero Lucat, Gabriella Mania, Antonella Marcoz, Alessandra Masseglia, Bruno Milanesio, Walter Musso, Orlando Navarra, Roby Obert, Ruggero Parlamento, Vincenzo Peschiera, Gabriella Poliani, Patrizia Pradelli, Giacinta Prisant, Delia Prospero, Fabio Protasoni, Valentina Radu, Elio Riccarand, Adelaide Rosset, Simona Ruffoni, Loris Sartore, Adelaide Sonatore, Dina Squarzino, Angela Stella, Cristina Stevenin, Ugo Venturella, Elsa Vierin, Cleta Yeuillaz e Alberto Zucchi.

 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it