.

On. Tripodi: referendum su legge elettorale per risvegliare le menti addormentate della classe politica valdostana

La deputata valdostana annuncia di aver firmato per la proposta di referendum consultivo per cambiare la legge di elezione del Consiglio regionale

 

La firma della deputata Elisa Tripodi (M5s) si unisce a quella dei 1.800 valdostani che hanno sottoscritto la proposta di referendum consultivo del Cre per cambiare la legge di elezione del Consiglio regionale della Valle d'Aosta.

«Stamattina ho firmato la richiesta di referendum consultivo», annuncia in una nota la parlamentare valdostana. «Credo che il referendum consultivo sia la più alta forma di iniziativa popolare che ci possa essere in uno Stato democratico, oltre che uno strumento che rappresenta la partecipazione politica diretta dei cittadini. In questo caso, e in particolare per quanto riguarda la Valle d'Aosta, è anche lo strumento perfetto per risvegliare le menti addormentate della classe politica regionale, di nuovo alle prese con l'ennesima crisi di maggioranza».

Secondo l'esponente del Movimento 5 stelle «il periodo storico che stiamo affrontando richiede ai rappresentanti dei vari livelli di governo stabilità e compattezza nell’affrontare con capacità le sfide che abbiamo davanti, come per esempio i fondi del Pnrr. Spendere bene tutte le risorse messe a disposizione dall'Unione Europea deve essere la priorità anche per la Valle d'Aosta, e questo lo si può fare - conclude - solo garantendo stabilità governativa alla Regione».

 

 

E.G.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it