.

Anche in Valle d'Aosta i referendum sulla giustizia fanno flop

Appena 16mila valdostani ai seggi per votare nella giornata di domenica 12 giugno


Referendum sulla giustizia
I cinque referendum abrogativi sulla giustizia fanno flop anche in Valle d'Aosta. La partecipazione al voto è bassissima: circa 16mila valdostani su oltre 98mila elettori si sono espressi sui cinque quesiti proposti. Tradotto in percentuale, l'affluenza alle urne di domenica 12 giugno nei 74 Comuni della Valle d'Aosta è attorno al 16,5%, quattro punti percentuali in meno rispetto alla media nazionale.

Ad Aosta l'affluenza è al 17,55%, cioè circa 4.600 aostani che hanno votato su 26.308 aventi diritto. A Chamois e La Magdeleine ha votato oltre il 40% degli aventi diritto (rispettivamente 43 e 38 votanti).

Negli altri Comuni più grandi l'affluenza è simile a quella regionale: circa il 16% a Sarre, il 18% a Saint-Vincent, il 19-20% a Châtillon, il 15% a Quart, il 14,5% a Gressan, il 15% a Nus e il 18% a Pont-Saint-Martin.

I risultati

Dallo scrutinio dei voti emerge la vittoria dei "sì" con percentuali diverse a seconda dei quesiti: 55,34% per il primo (incandidabilità dopo la condanna), 60,18% per il secondo (limitazione delle misure cautelari), 78,56% per il terzo (separazione delle carriere), 77,17% per il quarto (membri laici nei consigli giudiziari) e 77,27% per il quinto quesito (elezioni dei componenti togati del Csm).

Registrate anche numerose schede bianche (da un minimo di 387 a un massimo di 698) e schede nulle (tra 277 e 340).

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it