.

Istituito anche in Valle d'Aosta il Garante dei diritti dei disabili

L'incarico assegnato al Difensore Civico. Il Pcp si astiene: l'ufficio è sotto organico e già gravato da tante responsabilità

 

Ufficio del Difensore civico

A larghissima maggioranza il Consiglio regionale della Valle d'Aosta ha istituito la figura del Garante dei diritti delle persone con disabilità. L'incarico, assegnato al Difensore civico, ha l'obiettivo di «promuove la piena tutela dei diritti e degli interessi delle persone con disabilità e dei loro caregiver familiari, residenti, domiciliati» in Valle d'Aosta.

La legge approvata dal Consiglio regionale sul Garante dei diritti dei disabili è frutto del lavoro di coordinamento e confronto in 1a Commissione rispetto al testo originario presentato dalla Lega.

I compiti assegnati al Difensore civico in qualità di Garante sono di vigilanza, promozione, informazione rispetto ai diritti e alle tutele delle persone con disabilità. La nuova figura avrà anche la possibilità di proporre al governo regionale e in generale alle amministrazioni delle misure per migliorare la tutela dei diritti e dei familiari caregiver che li assistono.

La legge prevede la possibilità di individuare un «soggetto esperto in possesso di specifiche competenze nell’ambito dei diritti dei disabili e delle attività sociali, nominato con decreto del Presidente del Consiglio regionale a seguito di pubblicazione di avviso pubblico e di procedura di valutazione comparativa».

Il voto favorevole all'istituzione del Garante è stato pressoché unanime. Il Progetto Civico Progressista, unico astenuto, ha tuttavia ribadito le perplessità già espresse in Commissione: il Difensore civico della Valle d'Aosta è già gravato da numerose responsabilità (è anche Garante dei diritti dei detenuti e Garante per l'infanzia e l'adolescenza) ed è sotto organico. Aggiungere l'ulteriore incarico di Garante dei diritti dei disabili aumenterebbe le difficoltà dell'Ufficio. La legge inoltre assegna al Garante alcuni compiti di cui già si occupa la struttura delle politiche sociali.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it