.

Ddl aiuti contro il caro-energia cambia: in Commissione approvati alcuni emendamenti

Il testo approvato nei giorni scorsi dal governo valdostano sugli aiuti a famiglie e imprese ha ottenuto il parere favorevole a maggioranza. Lega, FI e Pcp non partecipano al voto

 

Commissione consiliare

Il disegno di legge che stanzia 12 milioni di euro di aiuti contro il caro-energia a favore di famiglie e imprese della Valle d'Aosta esce in parte rimaneggiato dall'iter di esame all'interno delle Commissioni consiliari. Il testo che oggi ha ottenuto il parere favorevole a maggioranza delle Commissioni "Assetto del territorio", "Sviluppo economico" e "Servizi sociali" contiene infatti alcuni cambiamenti rispetto al ddl approvato nei giorni scorsi dalla Giunta regionale.

Le modifiche derivano da emendamenti presentati dalla presidenza della Regione. «Gli emendamenti - precisano i tre presidenti di Commissione - recepiscono le richieste formulate dalle parti sociali e dalla Chambre Valdôtaine in rappresentanza di tutte le associazioni imprenditoriali. In particolare, rispetto al testo originario, è posticipato dal 31 ottobre al 15 novembre 2022 il termine per la presentazione delle domande per i contributi straordinari sia alle famiglie che alle imprese».

Pur mantenendo poi il limite minimo di 5.000 e massimo di 200.000 euro sulla spesa ammissibile per le imprese, gli emendamenti approvati aumentano l'intensità dei sostegni dal 30 al 35% per gli investimenti in generale e dal 40 al 45% gli investimenti per l'efficientamento energetico o al miglioramento dell'approvvigionamento idrico. 

«Inoltre - proseguono i tre presidenti -, in considerazione delle difficoltà in cui versa il settore dell'agricoltura dovute anche al deficit idrico e alla siccità, per le imprese agricole e i proprietari di alpeggi e mayen, il contributo pubblico è elevato al 45 per cento a prescindere dalla tipologia e dall'investimento realizzato».

Il voto favorevole delle Commissioni è stato espresso a maggioranza, con Pour l'Autonomie che si è astenuto e i rappresentanti di Lega Valle d'Aosta, Forza Italia e Pcp che non hanno partecipato al voto.

Il disegno di legge regionale sugli aiuti contro il caro-energia passa ora all'esame del Consiglio regionale. Il provvedimento sarà aggiunto al corposo ordine del giorno della seduta convocata la prossima settimana. 

 

 

Clara Rossi

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2022 Aostaoggi.it