Proroga sconti CVA, Minelli e Guichardaz: sollecitare serve

«L'azione condotta da PCP è servita, anche se la maggioranza si è subito intestata il merito dell'operazione»

 

«L'azione condotta da PCP è servita, anche se la maggioranza, dopo aver ripetutamente criticato nelle settimane scorse le nostre proposte, per bocca del capogruppo UV si è subito intestata il merito dell'operazione». Lo scrivono in una nota le consigliere regionale Erika Guichardaz e Chiara Minelli a proposito della proroga al 2023 della riduzione del 40% della componente energia sulle bollette comunicata da Cva Energie.


Lo scorso 3 novembre in Consiglio regionale il Pcp aveva presentato una mozione, respinta a larga maggioranza, per invitare la Giunta regionale a interloquire con Cva per confermare lo sconto che sarebbe terminato nel 2022 ed eventualmente aumentarlo. Malgrado la bocciatura «la mozione ha comunque smosso le acque», evidenziano la capogruppo Guichardaz e la consigliera Minelli. «Rimane ora da valutare l'ampiezza ed i termini esatti dell'operazione che Cva sta facendo», aggiungono le due rappresentanti del Pcp.

 

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it