Regione, FdI: governo stabile o si torni al voto

Zucchi: «unico collante che preoccupa pressoché tutti gli occupanti di Piazza Deffeyes è il terrore del voto»

 

Un governo stabile oppure tornare al voto: queste, secondo FdI, le alternative possibili per l'attuale situazione di impasse politica in Regione.

«Riteniamo - afferma il coordinato regionale Zucchi - che il tempo per la recita di questo teatrino sia scaduto e a tutti sia evidente che l'unico collante che preoccupa pressoché tutti gli occupanti di Piazza Deffeyes, salvo rare eccezioni, sia il terrore del voto». Secondo Zucchi «piuttosto di mettere a repentaglio poltrone frutto di un'altra epoca, ancorché recente ma difficilmente replicabili, sono state fatte evaporare tutte le liste di proscrizione, anatemi e veti ad personam, in primis quelli rivolti al Partito personale dell’ex Presidente Rollandin».

Il coordinatore di FdI indica la necessità di «un governo a traino e presidenza» del centrodestra. In caso contrario autonomisti e progressisti «comincino subito a palesare ai cittadini le loro intenzioni nell’approntare una legge elettorale che permetta agli elettori di scegliere un Presidente ed una sua maggioranza così come avviene in tutta Italia».

 

redazione

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it