Expo VdA, Alpe: "il piano di promozione non è stato ancora presentato in Consiglio"

 

"La creazione della ennesima società partecipata dalla Regione non è la soluzione adeguata"

 

AOSTA. C'è perplessità tra i consiglieri regionali di Alpe sulla Expo VdA, la società di scopo istituita dalla Regione per la partecipazione della Valle d'Aosta alla fiera internazionale di Milano nel 2015.

expo2015"Nessun piano per la promozione della nostra regione è stato presentato né al Consiglio regionale né alla Commissione consiliare competente. Ci chiediamo a quale titolo una società non ancora costituita (lo sarà formalmente lunedì prossimo, ndr) e i cui componenti non sono ancora stati definiti sia legittimata a promuoversi sul territorio", si legge in una nota diffusa dal gruppo consiliare. "Sarebbe interessante conoscere che cosa ne pensa la coordinatrice dell'Assessorato al Turismo, Stefania Riccardi, terza componente del consiglio di amministrazione della società Expo VdA, assente alla conferenza stampe presso il CELVA", afferma ancora Alpe.

Secondo il gruppo di opposizione "a fronte dell'esiguità delle risorse, note da tempo, cui conseguirà una scarsa visibilità per la nostra regione nella più importante occasione di promozione del prossimo anno, continuiamo a ritenere che la creazione della ennesima società partecipata dalla Regione non sia la soluzione adeguata, tanto meno se alla sua guida vi sono consiglieri regionali, il cui ruolo deve invece essere politico e non di gestione diretta di una Società e di risorse pubbliche. Riteniamo invece che da tempo si sarebbero dovute ottimizzare le risorse e le competenze già presenti nelle strutture regionali esistenti, istituendo un'unica struttura di promozione per la Valle d'Aosta", concludono i consiglieri regionali del galletto.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it