Aeroporto, Bertin (Alpe): "terminal non completato costa 9.000 euro al giorno ai contribuenti"

 

L'assessore Marguerettaz conferma intenzione di terminare l'opera

Aerostazionex300AOSTA. Un anno per la progettazione, l'ottenimento delle autorizzazioni e le procedure di appalto e poi sei mesi di lavori: questi i tempi previsti per realizzare i lavori del primo lotto dell'aerostazione che sorge vicino all'aeroporto Corrado Gex.

Il conto alla rovescia per il completamento di questa prima fase successiva all'abbandono del cantiere però non potrà partire fino alla pronuncia del Tar sul ricorso presentato dall'Avda. «I lavori e le attività di progettazione sono sospesi» ha ricordato questa mattina in Consiglio regionale l'assessore ai trasporti Aurelio Marguerettaz. Il primo lotto è considerato «prioritario» e riguarda il completamento dell'involucro dell'edificio, della centrale tecnologica e del piazzale aeromobili. «Il completamento dell'aeroporto in base al progetto originario richiede un esborso di 6.5 milioni di euro» ha anche affermato Marguerettaz.

L'assessore ha risposto ad una interrogazione del gruppo Alpe illustrata da Alberto Bertin, il quale ha definito il terminal un «simbolo dell'idea megalomane di realizzare un aeroporto commerciale in Valle d'Aosta». «Faccio difficoltà a capire la logica di andare avanti con i lavori» ha anche detto Bertin. «Il buon senso impone la sospensione dei lavori e l'accelerazione del nuovo master plan. Voglio ricordare che ogni giorno questa struttura, anche se non utilizzata, costa al contribuente circa 9.000 Euro».

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it