Bilancio 2016, sindacati: "urgente riformulare il patto di stabilità"

 

Cgil, Cisl, Savt e Uil invitano ad investire su sanità, welfare e istruzione

AOSTA. La riformulazione del patto di stabilità è "necessaria e urgente". Così Cgil, Cisl, Savt e Uil dopo l'audizione in II Commissione consiliare sul bilancio regionale 2016. "La partecipazione economica della Valle d'Aosta alla riduzione della spesa pubblica nazionale - spiegano - inciderà per il 22,4% sul bilancio regionale e questo prelievo forzato rappresenta un sacrificio non più sostenibile per le casse regionali e per la comunità valdostana".

I sindacati sono anche tornati a chiedere investimenti su welfare, assistenza, istruzione e sanità. "Restiamo contrari all'introduzione di ulteriori ticket sanitari - affermano - e chiediamo la costruzione di un piano speciale e straordinario per il lavoro, con l'obiettivo di ridurre le problematiche sociali ed economiche che interessano quote sempre più rilevanti dei valdostani".

Nel bilancio 2016, aggiungono, "c'è carenza di progettualità e manca un progetto complessivo per poter programmare uno sviluppo sostenibile alla luce delle risorse presenti".

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it