Parere favorevole in Commissione al ddl sul Piano regionale di gestione dei rifiuti

 

Uvp e Alpe: poca chiarezza su impianti, modello gestionale futuro e organizzazione della raccolta

AOSTA. La Commissione Assetto del territorio del Consiglio Valle ha dato parere favorevole, a maggioranza, al disegno di legge di aggiornamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti 2016/2020.

«Questo Piano - riassume il presidente della Commissione, Pierluigi Marquis (SA) -, oltre a recepire le direttive comunitarie e le disposizioni normative nazionali, raccoglie le diverse sensibilità formatesi sulla materia, soprattutto riguardo alla sostenibilità ambientale. Una volta che il Piano sarà stato approvato, occorrerà riservare particolare attenzione alla minimizzazione dei costi che dovranno essere sostenuti dai cittadini a fronte delle spese necessarie per garantire il servizio.»

«La Commissione ha poi ritenuto all'unanimità - aggiunge Pierluigi Marquis - di offrire la propria disponibilità a fornire, per quanto di competenza, il proprio contributo nelle successive fasi attuative di questo importante dossier».

Alpe e Uvp hanno scelto l'astensione a causa delle «perplessità su tre temi fondamentali, per i quali ad oggi manca una definizione chiara: l'assetto organizzativo della raccolta e del trasporto dei rifiuti articolato in diversi subATO, la questione impiantistica e il modello gestionale futuro» spiegano Fabrizio Roscio (Alpe) e Alessandro Nogara (Uvp). I due consiglieri di opposizione si sono comunque detti «soddisfatti dello svolgimento dei lavori in Commissione, che in parte ha recepito alcuni indirizzi che avevamo proposto».

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it