REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Società partecipate della Regione Valle d'Aosta, nominato il relatore della proposta di legge bipartisan

Disposizioni su trasparenza, compensi e bilinguismo

CasinoAOSTA. Sarà il presidente della Commissione Affari generali, Leonardo La Torre (Uv), a relazionare in Consiglio Valle sulla proposta di legge sulla trasparenza nelle società partecipate dalla Regione.

Il testo è stato depositato lo scorso mese ed è frutto di un accordo condiviso da tutti i gruppi di maggioranza e di minoranza, escluso il M5s. E' composto da tredici articoli "alcuni dei quali reiterano norme già esistenti nella normativa regionale", si legge nell'introduzione, e intende fissare "nuove regole e indirizzi per il buon funzionamento delle aziende partecipate dalla Regione Valle d'Aosta" intervenendo su trasparenza, contenimento dei costi e razionalizzazione della spesa ed anche sul bilinguismo. Uno degli aspetti che caratterizza la proposta è infatti "nell'indicazione della conoscenza del francese la caratteristica privilegiata per l'accesso al lavoro" nelle società in questione.

Alcune delle disposizioni prevedono l'obbligo di assunzione tramite selezione pubblica, la pubblicazione "di numerosi dati" delle società sul sito della Regione, limitazioni al conferimento di incarichi e l'imposizione di un regolamento di disciplina su compensi e benefit. Per gli amministratori poi le indennità di risultato possono essere riconosciute "solo in presenza di equilibrio o di significativo miglioramento economico-finanziaria" della partecipata.

Per quanto riguarda il capitolo trasparenza, il testo ribadisce che i consiglieri regionali possono accedere agli atti societari in base all'esistente regolamento interno del Consiglio Valle. I rappresentanti nominati dalla Regione invece dovranno "inviare, periodicamente, una relazione sull'attività svolta al Presidente del Consiglio regionale e al Presidente della Regione" e le Commissioni consiliari competenti svolgeranno "funzioni di verifica e di valutazione politica sull'attività delle società" in cui sono presenti rappresentanti della Regione.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it