Assunzioni in Regione, cosa prevedono le nuove disposizioni

 

Il corso-concorso e le assunzioni a tempo indeterminato

AOSTA. E' l'introduzione del corso-concorso la principale novità agiunta al Regolamento regionale del 2013 sulle modalità ed i criteri per l'assunzione del personale della Regione e degli enti del comparto unico della Valle d'Aosta.

Secondo il provvedimento approvato questa mattina dal Consiglio regionale, e come il nome stesso suggerisce, il corso-concorso prevede un corso di formazione specifica dei candidati organizzato dall'Amministrazione regionale con l'eventuale collaborazione di altri enti e quindi l'esame finale.

Il corso-concorso può essere indetto per esami o per titoli ed esami, inoltre l'ammissione dei candidati può essere determinata dal superamento di una preselezione.

Per quanto riguarda l'esame finale, l'ammissione è subordinata alla frequenza di almeno l'80% delle ore del corso. Il test conclusivo prevede "una o più prove scritte o prove pratiche e una prova orale. Una delle prove scritte può essere di tipo teorico-pratico", si legge nel testo del provvedimento.

L'atto varato oggi dal Consiglio Valle modifica anche altri articoli del Regolamento sulle assunzioni. L'effetto è che gli enti interessati (l'Amministrazione regionale, gli enti pubblici non economici dipendenti dalla Regione, gli enti locali e le loro forme associative) potranno utilizzare le graduatorie di altri enti per procedere con assunzioni non soltanto a tempo determinato, bensì anche a tempo indeterminato, previa stipula di una apposita convenzione.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it