Ok al progetto preliminare di riqualificazione della piscina regionale di Pré-Saint-Didier

 

2,4 milioni di euro il costo coperto da un mutuo con l'Istituto credito sportivo

piscina-copertapre1PRE-SAINT-DIDIER. Si avvicina ai 2 milioni e mezzo di euro il costo, netto, degli interventi che l'Amministrazione regionale intende effettuare nella piscina coperta di Pré-Saint-Didier. Alla fine dei lavori l'impianto sarà migliorato dal punto di vista architettonico-strutturale e sotto l'aspetto dell'efficienza energetica.

L'iter è ancora alla fase progettuale. Nel 2013 la Giunta regionale ha dato il via libera allo studio di fattibilità e ieri ha approvato il progetto preliminare che prevede appunto un esborso di 2,4 milioni di euro. Il via libera al preliminare è stato dato non prima di aver "approfondito la possibilità di coinvolgere operatori già presenti in loco per la gestione dell'impianto e la realizzazione degli interventi ipotizzati", spiegano in una nota gli assessorati allo Sport e alle Opere pubbliche.

"Preso atto della non praticabilità del coinvolgimento dei privati - precisa l'assessore allo Sport Aurelio Marguerettaz - si è deciso di approvare il progetto preliminare, e tenuto conto delle risorse a disposizione, di procedere con le successive fasi progettuali per sviluppare gli interventi ritenuti necessari al mantenimento delle regolari condizioni di esercizio della struttura, al contenimento dei costi di gestione attraverso interventi di risparmio energetico e al miglioramento della capacità di resistenza delle strutture alle azioni sismiche. Inoltre si prevede, comunque, un possibile sviluppo alternativo della piscina, magari come centro rivolto anche ad attività ludico-ricreative".

"Gli interventi descritti - conclude l'assessore alle Opere pubbliche Mauro Baccega - saranno finanziati attraverso l'accesso a un mutuo con l'Istituto di Credito Sportivo grazie a un protocollo di intesa sottoscritto dalla Regione nel 2014 che mette a disposizione degli impianti sportivi di interesse regionale 12 milioni di euro".

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it