Convocato il Consiglio Valle, nessun disegno di legge all'ordine del giorno

 

In elenco diverse interrogazioni e interpellanze dei gruppi di minoranza

AOSTA. Il Consiglio regionale della Valle d'Aosta si riunirà nuovamente la prossima settimana, mercoledì 26 e giovedì 27 ottobre. All'ordine del giorno, che comprende 26 punti, non ci sono disegni di legge o altri atti dell'Esecutivo se non una variazione al bilancio. Tutti gli altri argomenti sono quindi iniziative della minoranza.

Alpe in particolare ha presentato una mozione che contiene un impegno a garantire la liquidazione dei rimborsi per il mancato introito spettanti ai commercianti di La Palud, a Courmayeur, per i problemi provocati dalla frana del Mont de la Saxe. Si parlerà anche, tra le altre cose, dei tempi di pagamento dei contributi per l'ex verde agricolo (interrogazione di Alpe), dell'adeguamento degli edifici scolastici alla normativa antincendio (interrogazione di Alpe), dei problemi economico-occupazionali della Regione (interpellanza M5s) e di percorsi di riqualificazione per il personale addetto all'assistenza anziani (gruppo Misto). Diverse iniziative dei vari gruppi riguardano infine il Casinò di Saint-Vincent.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it