Casinò, stralciato da legge bilancio il trasferimento di 48,6 milioni

 

Annunciato un emendamento sull'articolo 19. Perron: "presenteremo dossier su Casinò e poi provvedimento ad hoc"

AOSTA. Non ci sarà per ora alcun trasferimento di 48,6 milioni di euro dalla Regione al Casinò, almeno non con la legge di bilancio 2017-2019. Il comma 2 dell'articolo 19 che disponeva il «ristoro» di 28,6 milioni di euro per i lavori di ristrutturazione del resort e l'estinzione del debito di 20 milioni di euro della casa da gioco con Cva a spese dell'Amministrazione regionale, contestato dall'opposizione e dalla maggioranza, sarà stralciato con un apposito emendamento.

«Il problema Casinò esiste, è un dossier urgente e per questo abbiamo proposto lo stralcio del comma 2» ha dichiarato l'assessore con delega al Casinò, Ego Perron, audito oggi in II Commissione sul ddl bilancio insieme al presidente della Regione Augusto Rollandin. L'assessore ha motivato tale decisione con la «necessità di fare degli approfondimenti e mettere tutto il Consiglio regionale nella condizione di poter sostenere con convinzione e consapevolezza questo provvedimento. In tempi rapidi - ha quindi annunciato - ricostruiremo il dossier su investimenti, finanziamenti e interventi della Regione» e in un secondo momento «presenteremo un provvedimento ad hoc, un disegno di legge autonomo».

Proprio oggi la II Commissione ha chiesto a Perron e Rollandin di ritirare l'articolo 19 al comma 2: «E' stata una coincidenza che la stessa richiesta sia arrivata anche dalla Commissione» ha sostenuto Perron.

 

Clara Rossi

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it