Consiglio Valle, c'è l'ok della II Commissione alle leggi di bilancio

Tolti i 48,6 milioni al Casinò. Parere favorevole a maggioranza ai due disegni di legge

AOSTA. I due disegni di legge sul bilancio della Regione per il 2017 e per il triennio 2017/2019 hanno ottenuto oggi il parere favorevole a maggioranza, con il voto contrario di Alpe e M5s, della II Commissione consiliare.

Il via libera, che permette di portare i due provvedimenti in aula la prossima settimana, è arrivato insieme agli emendamenti che modificano alcune delle disposizioni più controverse. La prima riguarda i 48,6 milioni di Euro al Casinò: il comma 2 dell'articolo 19 che disponeva il trasferimento della somma è stato abrogato. Così facendo, spiega il presidente della Commissione Leonardo La Torre (UV), si è resa «necessaria l'integrazione del fondo vincolato relativo al risultato di esercizio negativo delle partecipate per un importo di 9,3 milioni di euro, fondo che sarà alimentato dalle disponibilità giacenti sui fondi di rotazione costituiti con legge regionale. Sul Casinò - continua La Torre - sarà necessario un dibattito approfondito, prima in maggioranza e poi in Aula, al fine di definire delle linee strategiche che evitino ulteriori interventi "spot"».

In Commissione è stata anche rinviata la chiusura dell'Agenzia regionale per le relazioni sindacale al 1° giugno 2017 e sono stati "liberati" 300.000 euro previsti inizialmente per il Forte di Bard. Inoltre «sono stati recepiti emendamenti in materia di politiche del lavoro e di agricoltura», riferisce sempre il presidente della Commissione.

Secondo La Torre gli emendamenti proposti dai gruppi di maggioranza «accolgono molte delle aspettative delle forze sociali audite in Commissione e dell'opinione pubblica».

Concluso il travagliato iter in Commissione, le leggi di bilancio potranno ora arrivare in Consiglio Valle. I due ddl saranno iscritti all'ordine del giorno della seduta convocata dal 12 al 15 dicembre.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it