Il pronostico più attendibile per la Coppa del mondo di calcio in Qatar

 


Quale sarà la nazionale vincente di questo in Qatar? Dopo una lunga attesa il campionato del Mondo 2022 di calcio è iniziato come da programma lo scorso 20 novembre con la gara inaugurale che ha visto il sfidare la nazionale dell’Ecuador, per quanto riguarda il gruppo A che vede protagonista anche la nazionale olandese e quella del Senegal. Nel gruppo B invece si sono affrontate Inghilterra, Galles, Stati Uniti e Iran.

Equilibrio sostanziale per questa prima parte del torneo

Le gare dei gironi hanno mostrato un certo equilibrio, dove non sono certo mancate le sorprese come la sconfitta dell’Argentina durante la prima gara contro l’Arabia Saudita. Nel gruppo c’era anche Polonia e Messico, rendendo questo girone uno dei più equilibrati e avvincenti, come del resto si è potuto vedere per la maggior parte delle gare della prima fase del mondiale. Trentadue squadre e un sostanziale equilibrio, dove non è semplice identificare quelle che potrebbero essere le nazionali con maggiori possibilità di vincere questa edizione del campionato del mondo di calcio, giunto alla sua 22esima edizione, che con buone probabilità sarà anche l’ultima a 32 squadre dato che dal 2026 il mondiale sarà esteso a 48 formazioni partecipanti.

I pronostici sulle nazionali vincenti per il mondiale in Qatar

Adesso per quanto riguarda il dato dei pronostici relativi alle scommesse sui mondiali 2022 possiamo sostenere che la squadra con maggiori possibilità di vittoria per questo torneo sia proprio il Brasile di Tite, seguito a stretto raggio da Francia, Spagna e Argentina. Leggermente sfavorite, ma del tutto in gara ci sono poi l’Inghilterra di Southgate e il Portogallo di Santos. La formazione lusitana allenata da Fernando Santos pur non avendo convinto del tutto in termini di gioco, ha raccolto un’importante vittoria contro una squadra tosta e compatta come quella dell’Uruguay, che di fatto la rende una delle favorite per la vittoria finale, appena dopo le selezioni già citate.

Un passo falso per la Germania di Dieter Flick

La nazionale tedesca finora non ha convinto né in termini di gioco espresso, né per quel che riguarda i risultati visti in campo, specialmente per quanto riguarda l’esordio contro il Giappone. Giappone che ha centrato una vittoria per certi versi storica, visto che la formazione nipponica non ha certo una grande tradizione calcistica e di partecipazione a questo importante torneo. Si sono già viste sfide di grande livello spettacolare e di intensità di gioco e di risultato.

Gare dei gruppi: il successo del Ghana e il pareggio della Serbia

Una delle gare più entusiasmanti della fase a gironi è stata decisamente Camerun-Serbia per il gruppo G, così come Corea del Sud-Ghana per quanto riguarda il gruppo H. Il Ghana si è imposto per 3-2 contro i coreani, grazie alla rete vincente di Mohammed Kudus, autore di una strepitosa doppietta. La Corea del Sud aveva rimontato lo svantaggio iniziale di 2-0, salvo poi essere battuta nel finale. La partita finora più entusiasmante resta però quella tra i leoni del Camerun e le molte stelle europee della Serbia di Stojkovic. La formazione serba era andata in vantaggio durante i minuti finali del primo tempo, con due reti realizzate da Pavlovic e dal laziale Milinkovic-Savic, rimontando al gol realizzato dal camerunense Castelletto al 29esimo minuto. Le squadre erano andate al riposo con il risultato provvisorio di 1-2 a favore dei serbi. Durante la ripresa la Serbia era andata sull’1-3 approfittando di uno svarione difensivo grazie alla marcatura di Mitrovic. La gara era stata poi riaperta dalla rete di Aboubakar, mentre al 66esimo sempre per il Camerun il gol di Choupo-Moting, fissava il risultato definitivo di 3-3. Sei reti realizzate in poco più 30 minuti, anche se questo risultato non è stato quello più rotondo, dato che in precedenza avevamo visto le vittorie roboanti di Spagna e Inghilterra, rispettivamente contro il Costa Rica e l’Iran.

Vittorie larghe anche per Francia e Croazia contro Australia e Canada

A parte qualche eccezione, il torneo è stato caratterizzato da risultati in bilico e grande equilibrio, come la vittoria di misura del Brasile contro la Svizzera, che ha sfatato un vero e proprio tabù o come il successo della Francia sulla Danimarca, per 2-1. Da annotare la sconfitta del Belgio di Martinez contro il Marocco, per quanto riguarda F composto da Croazia e Canada. Bene anche per l’Olanda di Louis van Gaal, che pur non convincendo in termini di gioco, finora ha saputo fare risultato, cosa che più conta per questa prima parte del torneo. Con la fase a gironi che si completerà si passa quindi agli ottavi di finale che ci daranno la dimensione completa e reale di questo torneo a cui per la seconda volta consecutiva l’Italia non ha preso parte. Detto questo i giochi non sono ancora stati fatti, motivo per cui le nazionali più blasonate restano per questa edizione del mondiale 2022.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2023 Aostaoggi.it